Royal Copenhagen

La Danimarca è una pianura verdeggiante collegata al continente solo da una striscia di terra, può vantare uno dei regni più antichi di Europa e una buona democrazia, ma il mondo intero da più di due secoli la conosce per le suo porcellane.

Nel 1775 fu fondata la manifattura Royal Copenhegan che produce ancora oggi, con i più nobili tipi di porcellana, ceramica e faience, opere d'arte, sculture di animali e di personaggi, vasi e servizi tavola concepiti da artisti del passato e anche contemporanei.

Ciò che accadeva all'inizio, accade ancora oggi, tutto viene lavorato e devorato a mano in un'atmosfera quasi fiabesca, evocando sapientemente impressioni sottili e naturali con un minimo di colori soprattutto blu cobalto che è la sua fama.

Il talento dei migliori artisti, modellatori, pittori e devoratori resero possibile la produzione di servizi tavola storici e ancora attuali. Il capolavoro dell'epoca fu la "Flora Danica" creato per Caterina di Russia con oltre 1800 pezzi e una miriade di fiori, ma è il "Blue Fluted" a primeggiare sulle tavole dei danesi, che amano apparecchiare con gusto e ricercatezza per gli ospiti e per il quotidiano.

Le manifatture della Royal Copenhagen e della Bing Grondahl si sono fuse nel 1987 e hanno conservato i loro marchi distinti per il collezionismo di piattini e oggetti animali, che sono i più ambiti dai collezionisti di porvellane d'arte.

Vedi il video.